Chi Siamo?

Co-founder

Cristina Alga

Nata a Palermo dove vive e lavora viaggiando molto per il mondo. Project manager e attivista si occupa di politiche e pratiche culturali, rigenerazione urbana, inclusione e audience engagement sviluppando progetti e supportando processi in cui le pratiche artistiche e culturali diventano strumenti di welfare, cittadinanza attiva, pensiero critico.
Potete trovarla all’Ecomuseo Urbano Mare Memoria Viva di Palermo. É co-fondatrice di Clac e Mare Memoria Viva; membro attivo dell’equipaggio di terra di Mediterranea Saving Humans e nel gruppo siculo di Refugees Welcome.

Valentina Asquini

Nata a Udine,esperta di management e imprenditoria sociale, a pochi anni dagli studi, ha già costruito importanti esperienze di progettazione sociale e gestione di spazi e progetti socio-culturali. La sua passione è conciliare l’esigenza di lavorare sui nuovi modelli di business del settore creativo culturale e dell’imprenditoria sociale, senza dimenticare il ruolo che partnership building, finance e marketing territoriale hanno per la sostenibilità di un terzo settore in trasformazione.

Ilaria Morganti

Nata a Milano, lavora tra mondo accademico e professionale: come ricercatrice del Centro ASK (Art, Science and Knowledge) dell’Università Bocconi ha partecipato a progetti di ricerca accademica e consulenza, concentrando il suo lavoro su temi di politica culturale, gestione delle istituzioni culturali, cultural entrepreneurship, innovazione culturale e valutazione degli impatti culturali; come progettista culturale, ha fatto parte al gruppo di lavoro che, a partire dal 2014 ha avviato il progetto di mare culturale urbano, un centro di produzione artistica, che ha sede nella zona ovest di Milano e che sperimenta un nuovo modello di sviluppo territoriale delle periferie. Insegna presso il Master of Science ACME – Economics and Management in Arts, Culture, Media and Entertainment dell’Università Bocconi.

Federica Michieletti

Si è formata tra Torino, Milano e Venezia, è una project manager-coordinator in campo culturale, ma con esperienze di rilievo internazionale anche in start-up e corporate nel settore digitale. E’ attiva nel settore delle politiche giovanili e culturali e lavora nell’ambito della comunicazione Un percorso ibrido capace di incrociare al meglio le esigenze di progetti in cui i processi di sviluppo di comunità richiedono al contempo soft skill, uno sguardo all’innovazione, alla comunicazione e competenze di management.

Mara Loro

Nomade sociale per natura, da sempre alla ricerca della poesia del quotidiano, adora viaggiare conoscendo persone, luoghi comuni e pratiche di condivisione per  misurarsi con nuovi linguaggi e narrazioni del contemporaneo.
Con una duplice formazione artistica ed economica dal 2001 studia e sperimenta le componenti artistiche/economiche di un metodo che indaga e sviluppa l’identità di una istituzione o di un territorio in relazione al proprio contesto sociale, culturale ed economico. 

Sergio Galasso

Nato a Napoli, vive a Milano, lavora senza fissa dimora. Si occupa di progettazione sociale, strategie di sviluppo locale, Project Cycle Management e rigenerazione urbana. Svolge lavori di consulenza strategica sulle linee di ricerca e sviluppo per progetti legati all’ambito dell’innovazione socio-culturale per istituzioni, aziende, start-up e terzo settore.

Roberto Greco

Casertano, si forma accademicamente a Napoli e professionalmente a Plymouth in Inghilterra, lavorando nel settore dello “European Project Cycle Management” fino al 2013. Vive a Torino dove fonda Tellus Italy, cooperativa che offre percorsi di formazione professionale a giovani provenienti da tutta Europa. Parallelamente prosegue la sua attività di progettazione, privilegiando i temi della formazione professionale, della mobilità transnazionale, dell’educazione all’imprenditorialità, della cooperazione internazionale e del trasferimento di best practices tra i paesi dell’unione.  

Tomaso Boyer

Genovese di nascita, torinese d'adozione, si occupa di progettazione, management e innovazione culturale in Piemonte e Liguria, promuovendo azioni che ne favoriscano la connessione su scala transregionale. Ha esperienza come organizzatore e promoter e un’ossessione per il lavoro in rete. Il doppio sguardo da operatore e curatore, consente di muoversi tra gli eventi, le principali realtà culturali e le istituzioni delle due regioni, costruendo network di senso secondo l’idea che la cultura sia una leva di sviluppo, partecipazione e consapevolezza.

Jacopo Gottlieb

Genovese, ingegnere di sistema e project manager. Ha lavorato alla progettazione e realizzazione di sistemi informativi, veicoli per l’esplorazione dello spazio, ed esperienze di realtà virtuale. Ama confrontarsi con problemi complessi, lavorando in team multi-disciplinari, applicando un approccio olistico.

Enrico Marzo

Ingegnere e apicoltore, formatore e tecnico specializzato in sicurezza sul lavoro, questioni ambientali e prevenzione incendi, DJ e promotore di eventi e iniziative culturali a Milano e in Lombardia dei quali segue anche personalmente le problematiche legate ai temi della safety e della security. Non si sà esattamente quale sia la sua passione e quale il suo lavoro, ma sappiamo qual è il suo motto: safety first!

IP Professional

Carlo Ferretti
Bari
Ludovica Michelin
Monfalcone/Barcellona
Elisa Saturno
Milano
Teresa Zabot
Milano
Teresa De Martin
Milano
Marco Baldassarre
Giuliano Fontana
Palermo
Daniele Consoli
Torino
Isabella Notarangelo
Bruxelles
Jotham Sietsma
Berlin
Rosario Lerro
Caserta
Guillaume Zitoun
Pargi
Cristian Confalonieri
Milano
Saveria Teston
Ravenna
Carlo Ferretti
Bari
Ludovica Michelin
Monfalcone/Barcellona
Elisa Saturno
Milano
Teresa Zabot
Milano
Teresa De Martin
Milano
Marco Baldassarre Giuliano Fontana
Palermo
Daniele Consoli
Torino
Isabella Notarangelo
Bruxelles
Jotham Sietsma
Berlin
Rosario Lerro
Caserta
Guillaume Zitoun
Pargi
Cristian Confalonieri
Milano
Saveria Teston
Ravenna

IP Partner

Nesta
Torino
On!
Milano
Mare Memoria Viva
Palermo
Collaboriamo
Milano
Houising Lab
Milano
Pois
Bari
Renken
Torino
Spazio X
Caserta
AmàeteLAB
Caserta
Tellus Italy
Plymouth/Torino
Urban Gorillas
Nicosia (Cipro)
Clac
Palermo
ACCMED
Genova
Mare Culturale urbano
Milano
Imbarchino
Torino
BandaLarga
Torino
Latte Creative
Roma
Kalatà
Mondovì
MitOst
Berlin
Compagnia di San Paolo
Torino
Investire SGR
Milano
Nesta
Torino
On!
Milano
Mare Memoria Viva
Palermo
Collaboriamo
Milano
Houising Lab
Milano
Pois
Bari
Renken
Torino
Spazio X
Caserta
AmàeteLAB
Caserta
Tellus Italy
Plymouth/Torino
Urban Gorillas
Nicosia (Cipro)
Clac
Palermo
ACCMED
Genova
Mare Culturale urbano
Milano
Imbarchino
Torino
BandaLarga
Torino
Latte Creative
Roma
Kalatà
Mondovì
MitOst
Berlin
Compagnia di San Paolo
Torino
Investire SGR
Milano

Mappa

IP Co-founder IP Professional IP Partner

Manifesto

Qu’on ne dise pas que je n’ai rien dit de nouveau: la disposition des matières est nouvelle. —Blaise Pascal

Ci piace la riflessione che Umberto Eco fa sulla creatività arrivando a definirla sulla scia di Pascal, un’ars combinatoria. Il modo in cui lavoriamo ha a che fare con l’etica del bricoleur che mette al centro la dimensione processuale, il “come” si fanno le cose in dialogo con la realtà e con le risorse a disposizione. Ed è per questo che ci piacciono i percorsi e i collage.

Ci chiamiamo Itinerari Paralleli perché siamo in movimento, perché non ci accontentiamo delle strade più battute e lineari, perché ci piace lavorare alla ricerca di altro e di altrove.

Siamo dislocati in diversi territori da nord a sud, dalle città ai piccoli centri. Lavoriamo per aggregazione in gruppi pluridisciplinari con logiche di rete quindi relativamente autonomi ma connessi con una governance orizzontale e policentrica.

Itinerari Paralleli è pratica di progettazione di direzioni di cambiamento: di un territorio, di un’organizzazione, di una comunità in modo che i benefici dell’innovazione siano inclusivi che vuol dire aperti, duraturi e accessibili a diversi gruppi sociali.

Utilizziamo e al contempo sperimentiamo gli strumenti del project management e della pianificazione insieme a quelli della creatività, dell’arte, della partecipazione; lavoriamo con artisti, facilitatori, ingegneri, architetti, progettisti e attivisti.